È stato scoperto che i fiori sono esistiti e sono stati conosciuti dall’uomo fin dal Paleolitico. Oltre ai fossili di fiori, gli archeologi hanno anche scoperto il polline di fiori sepolti nelle tombe accanto agli scheletri. Ciò implica che i fiori erano una parte importante delle sepolture. Da quando l’uomo si è imbattuto in questo profumato ornamento naturale, è stato utilizzato come simbolo di felicità durante il parto, romanticismo per le nozze e al momento della morte. Fiori di diversi tipi e colori commemorano diversi avvenimenti ed eventi.

Gli scienziati affermano che ci sono oltre 270.000 specie di fiori che sono state scoperte e documentate nell’attuale 21° secolo. L’evoluzione dei fiori è iniziata circa 125 anni fa, durante i quali si è sviluppato un assortimento di 125.000 specie di fiori. Durante l’età vittoriana, i fiori avevano la stessa importanza dell’essere ben vestiti. Un fazzoletto profumato inviava un messaggio tutto suo, a seconda del tipo di fragranza che emanava.

Di seguito sono riportati dieci meravigliosi fiori e la loro storia in un elenco che è stato appositamente compilato.

Contenuto estivo

  • 10. Daisy, bel fiore
  • 9. Dalia, il fiore più sorprendente
  • 8. Gladiolo, i fiori più belli
  • 7. Lily – I fiori più incredibili
  • 6. Rose – I fiori più belli
  • 5. Girasole
  • 4. Tulip – I fiori più belli e costosi
  • 3. Violette: i fiori più incredibili
  • 2. Agrifoglio – I fiori più belli
  • 1. Garofani, i fiori più incredibili

10. Daisy, bel fiore

Quando il palazzo minoico sull’isola di Creta fu scavato, gli scopritori trovarono bellissime forcine, ciascuna terminante con un ornamento simile a una margherita. Si ritiene che questi fiori abbiano più di 4000 anni. Le ceramiche trovate in Egitto da oltre migliaia di anni fa hanno portato immagini di margherite.

Il fiore appartiene a una delle più grandi famiglie di piante nel Regno delle piante. Si trovano ovunque sulla Terra tranne l’Antartide. Le margherite rappresentano la purezza e l’innocenza, quindi questo potrebbe spiegare perché una sposa sta portando un bouquet di margherite lungo il corridoio.

9. Dalia, il fiore più sorprendente

Gli Aztechi usavano la dalia come trattamento per l’epilessia. Questo è stato scoperto attraverso un documento che è stato trovato appena 60 anni dopo la venuta di Colombo nel 1929. Si trattava di un documento erboristico che era stato scritto in caratteri latini. Le dalie sono arrivate in Europa un po’ tardi. Quando Lord e Lady Holland visitarono e soggiornarono in Spagna tra il 1800 e il 1805, lady Holland si imbatté nella bellissima dalia in Spagna. Lo portò con sé in Inghilterra quando erano già in Spagna da quasi 15 anni.

I botanici spagnoli l’avevano trovata allo stato brado sulle colline sabbiose del Messico. Durante la distruzione del raccolto di patate in Francia negli anni ’40 dell’Ottocento, gli scienziati avevano considerato le dalie come una fonte alternativa di cibo. Prende il nome dal botanico svedese Anders Dahl ed è il fiore ufficiale della città di Seattle.

Guarda anche; I 10 fiori più belli del mondo.

8. Gladiolo, i fiori più belli

Il nome gladiolo deriva dalla parola latina gladius che significa “spada” e il fiore è stato chiamato così per la forma delle sue foglie. Era anche chiamato “xiphium” che derivava dalla parola greca xiphos, che significa anche spada. Si dice anche che il fiore rappresenti i Gladiatori di Roma.

Gli inglesi usavano lo stelo del gladiolo per estrarre spine e schegge e come impiastro. Nel 18° secolo, grandi quantità di gladioli africani furono importati dal Sud Africa in Europa.

Guarda anche; Bellissimi fiori che sbocciano solo di notte.

7. Lily – I fiori più incredibili

Molti miti antichi sono stati associati al fiore di giglio. Le loro immagini sono state scoperte in reperti del periodo minoico intorno al 1580 aC. Sono state menzionate nell’Antico e nel Nuovo Testamento. Si dice che i gigli simboleggino la castità e la virtù. È un simbolo di fertilità nelle tradizioni cristiane e pagane.

La sposa greca indossa una corona di fiori di giglio che implica abbondanza e purezza. È celebrato come il fiore più popolare al mondo e in Europa è anche uno dei fiori più diffusi con le persone che scelgono il giglio per le loro case e giardini.

Guarda anche; I fiori più costosi del mondo.

6. Rose – I fiori più belli

Le prime coltivazioni della Rosa sono apparse in Asia circa 5000 anni fa. Quando il re Sargon I, re degli Accadi nell’antica Mesopotamia partì per una spedizione oltre il fiume Tigri, tornò con “fichi, rose e viti”. Ciò accadde durante il 2684-2630 aC Negli scritti di Confucio, troviamo che l’imperatore della Cina possedeva più di 600 libri sulla cultura delle rose.

A Roma la rosa fu introdotta dai Greci. Tutte le strade erano cosparse di petali di rosa durante i giochi. Gli archeologi hanno trovato rose dipinte sulle pareti egiziane risalenti al V secolo aC fino all’epoca di Cleopatra che è noto per aver sparso petali di rosa davanti ai piedi di Antonio.

Vedi anche Le rose più belle del mondo.

5. Girasole

Originari dell’America centrale e meridionale, i girasoli erano più conosciuti per i loro benefici che per la bellezza. Alcuni botanici ritengono che i girasoli siano cresciuti allo stato selvatico in Italia e in Spagna. Si dice che Francisco Pizarro abbia visto nativi di Inca in Perù, adorare un girasole gigante nel 1532. Le sacerdotesse di Innca indossavano indumenti con grandi dischi di girasole fatti d’oro.

Vedi anche Dieci fiori strani ma belli..

4. Tulip – I fiori più belli e costosi

Il Great Mogul Baber contava 33 diverse specie di tulipani che crescevano vicino a Kabul, in Persia, più di mille anni fa. Crescevano allo stato brado imperterriti dall’attività dell’uomo di quei tempi. Si pensa che la parola “tulipano” sia uno spoiler della parola turca per turbante. I tulipani venivano dipinti da architetti e artisti così spesso che gli europei pensavano che fosse il simbolo dell’Impero Ottomano.

I poeti scrivevano spesso le loro poesie citando riferimenti al tulipano. I mercanti veneziani portavano tulipani che venivano acquistati da persone facoltose in Turchia. Molti tessuti erano decorati con motivi a tulipano e nel 1610 era qualcosa che solo le donne alla moda e ricche indossavano come corpetti.

Nel Seicento un lettino di tulipani valeva 15.000-20.000 franchi. Sì, lasciamo perdere, perché Matilda Loisel de “La collana” di Guy de Maupassant, ha dovuto restituire 50.000 franchi in dieci anni, e anche troppo dopo il XVII secolo. Tra il 1634 e il 1637, le persone abbandonarono il lavoro, le mogli, la casa e gli amanti per diventare coltivatori di tulipani! Immaginalo!

Guarda anche; feste dei fiori nel mondo.

3. Violette: i fiori più incredibili

Quando avvenne il matrimonio tra Napoleone e Giuseppina, indossava delle viole e da quel momento in poi, ad ogni anniversario, riceveva dal marito un mazzo di viole. Napoleone fu soprannominato “Viola caporale” e i bonapartisti scelsero la viola come loro insegna.

Napoleone fu esiliato nell’isola di Sant’Elena ma prima chiese una visita alla tomba della moglie. Sul letto di morte, indossava un medaglione al collo con le violette raccolte dalla tomba di Josephine. Potrei fare un intero racconto romantico su questa versione delle violette!

Guarda anche; Dieci fiori maleodoranti.

2. Agrifoglio – I fiori più belli

L’agrifoglio è usato nella decorazione invernale e questo particolare uso del fiore risale alla cravatta dei popoli celtici del nord Europa. Queste persone decoravano le loro case con santi durante il periodo di Yule o solstizio d’inverno. Gli antichi romani credevano che il fiore evitasse la stregoneria e i fulmini, quindi si regalavano a vicenda dei rami durante la festa dei Saturnali, celebrata anche nel solstizio d’inverno.

La Chiesa paleocristiana conservava molte tradizioni dei Celti e dei Romani, una delle quali era l’importanza di Holly nella celebrazione del Natale. I primi seguaci di Cristo associavano le spine dell’agrifoglio con le spine sulla corona di Cristo durante la crocifissione e le bacche con il suo sangue. I monaci medievali lo chiamano anche l’Albero Santo. Ci sono circa 400 specie di agrifoglio.

1. Garofani, i fiori più incredibili

I fiori di garofano erano usati nelle corone cerimoniali greche. Erano coltivati ​​come fiori da giardino nell’antica Grecia e a Roma. La parola garofano deriva dalla parola greca “carnis” che significa carne che si riferisce al colore originale del fiore, o forse dalla parola “incarnacyon” che si riferisce all’incarnazione di Dio fatto carne. La coltivazione di questi fiori è iniziata più di 2000 anni fa per il loro aspetto e il loro intenso profumo.

La leggenda narra che il primo garofano provenisse dalle lacrime di Maria dopo la crocifissione di Gesù. Nella maggior parte dei paesi del mondo, i garofani sono un simbolo del movimento operaio e dell’amore materno. In Francia, questi fiori simboleggiano la sfortuna e vengono utilizzati per la preparazione di bouquet funebri. La parola latina per garofano è “Dianthus” che significa “fiore degli dei”.